loading

Loading

News Studio Mediazione Palermo

Status di divorziati alla prima udienza successiva alla presidenziale

Avvocati e i coniugi possono contare su dei precedenti per ottenere celermente lo status di divorziati per potere pianificare la propria vita futura.

Leggi tutto

Scontro tra due ex coniugi Palermitani sulla richiesta dell’ex marito di revisione dell’assegno divorzile.

“Vai a lavorare, anche come cameriera”- “Il lavoro manca”

Leggi tutto

Il Consiglio di Stato con la sentenza n.4478/2016 chiarisce la ratio della procedura semplificata di separazione o di divorzio

La ratio del D.L. n.132/2014fortemente perseguita dal legislatore, di addivenire alla separazione personale o allo scioglimento (o alla cessazione degli effetti civili) del matrimonio anche regolando i rapporti economici tra di loro o di modificare le condizioni di tali rapporti già raggiunte davanti al Tribunale con una procedura semplificata avanti all’ufficiale dello stato civile, senza la necessaria assistenza tecnico-legale dei difensori.

Leggi tutto

Relazione della Commissione Europea sull'applicazione della Direttiva 2008/52/CE

Consiglio del Parlamento Europeo: Applicazione e aspetti relativi alla mediazione

Leggi tutto

Mediazione Familiare:compromesso consapevole ed efficace

Nella mediazione familiare si utilizza il compromesso consapevole, ovverosia quel processo evolutivo di ampia visione matura ed equanime che predisporranno i mediati ad avere la capacità di raffigurarsi simpateticamente con l’altro per raggiungere una negoziazione efficace e basata sui reali bisogni.

Leggi tutto

Per evitare di trasformare la fine di un matrimonio in “tragedia”.

La tragedia vive anche fuori dal teatro, spesso gli individui hanno un atteggiamento manifesto e plateale. In Sicilia una condotta simile viene definita “tragediatura”, sinonimo di complotto o di messinscena.

Leggi tutto

Ruolo degli avvocati e ruolo dei genitori al cospetto di una conflittualità “patologica”

Il Tribunale di Milano con l’ordinanza (allegata) del 23 maggio 2016 (Giudice Buffone), fissa due principi cardini a tutela del minore. Il primo aspetto riguarda l’esercizio della responsabilità genitoriale nella vicenda separativa o divorzile. Il secondo aspetto interessa il ruolo dell’avvocato, qualunque sia la sua posizione processuale.soprattutto quando sono coinvolti i minori.

Leggi tutto

Condominio:La mediazione volontaria è funzionale per l'interesse di entrambi

il Tribunale di Milano osserva: "che la procedura di mediazione, facoltativa per la presente controversia, avviata dall’attrice prima dell’introduzione della lite, benché non obbligatoria per legge, era tuttavia maxime opportuna, in quanto, in caso di espletamento con successo, avrebbe consentito ad ambo le parti, incluso lo stesso debitore, di evitare i costi ed i tempi del presente giudizio, poi necessariamente incardinato a seguito della mancata collaborazione del Condominio nella fase della mediazione e del pervicace inadempimento dello stesso."

Leggi tutto